ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
“G. CALOPRESE”
SCALEA -CS-

SCUOLA PRIMARIA di SANTA DOMENICA TALAO

PROGETTO “TOM AND JERRY”

“Perché amo gli animali? Perché io sono uno di loro. Perché sono la cifra indecifrabile dell’erba, il panico del cervo che scappa, sono il tuo oceano grande e sono il più piccolo degli insetti. E conosco tutte le tue creature: sono perfette in questo amore che corre sulla terra per arrivare a te. “(Alda Merini)

Da marzo a fine maggio 2011 si è tenuto, con cadenza settimanale, il progetto “Tom and Jerry” che ha coinvolto tutte le classi della Scuola Primaria di Santa Domenica Talao. Il progetto è stato attivato grazie all’impegno dell’ associazione Z.O.E. (Zooantropologia-Orientamento-Educazione) di Scalea, alla sponsorizzazione dell’azienda Camon di Verona (specializzata in  prodotti e soluzioni per il benessere degli animali da compagnia) e alla disponibilità della dirigente scolastica Prof.ssa Giuseppina Grisolia.  Gli incontri sono stati condotti dalla  veterinaria  dott.ssa Anna Spizzirri  e dalla sociologa dott.ssa Maria Cirimele , con la collaborazione di tutte le docenti del plesso scolastico. Durante i dieci incontri, della durata di un’ora ciascuno, si sono tenute lezioni teoriche affiancate da attività ludiche per permettere ai bambini di comprendere meglio e simulare, attraverso il gioco, quali siano le pratiche necessarie per instaurate una felice convivenza con il cane e il gatto. Il corso si è concluso con una festa che ha visto la presenza della dirigente scolastica, del sindaco Alfredo Lucchese, dell’assessore Maria Pina La Greca, di tutti gli alunni e le docenti della scuola. In conclusione dell’evento ogni alunno ha ricevuto in omaggio un opuscolo con consigli utili a tutti coloro che già convivono con un animale o intendano adottarlo.  La finalità di questa appassionante esperienza, che ha entusiasmato  gli alunni di tutte le classi, è stata quella di promuovere la cultura del rispetto, dell’accoglienza e della cura degli animali. Punto di partenza fondamentale, per chi, fermamente, crede nella possibilità di importanti cambiamenti culturali e sociali, sono sempre i più giovani. Proprio i bambini sono coloro che si trovano più aperti ad esperire la relazione e il confronto con l’alterità, e chi più dei nostri amici a quattro zampe può offrire  tale opportunità? La relazione con un animale matura, in chiunque ne faccia esperienza, il senso di responsabilità e di empatia verso l’altro, aiutando anche a migliorare  i rapporti umani e amicali. La speranza, pienamente condivisa anche dalla scrivente,  è che possa rafforzarsi in futuro una sensibilità e una cultura attenta ai diritti degli animali ancora molto fragile nella nostra zona. (C.L.)